Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA13°26°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Giacomo Sartori, continuano le ricerche del 29enne scomparso: il video postato dalla famiglia su Fb

Attualità venerdì 19 marzo 2021 ore 08:32

Allevamento ai Fabbri, arriva una ordinanza

Emesso un provvedimento per ridurre il numero dei capi di bestiame presenti e definire le procedure di gestione del letame



PONTEDERA — Maleodoranze ai Fabbri, arriva un provvedimento per l'allevamento di bovini. La novità è emersa nel corso di un incontro avuto con la locale Consulta.

"Raccolti i contributi di Regione, Arpat, USL ed uffici comunali", è stato fatto sapere "Il Suap dell'Unione Valdera ha emesso un provvedimento nei confronti dell’Azienda ordinando la riduzione immediata del numero dei capi di bestiame nell’allevamento in Pontedera a 300 (con un riferimento al peso medio vivo di 400 chili), l'esatta definizione delle procedure di gestione del letame dei bovini indicando precisamente le quantità ed i siti di stoccaggio, a partire dalla concimaia sino alla loro destinazione finale, la presentazione di una relazione in merito alla gestione del letame comprensivo dei tempi di pulizia della stalla e rimozione delle lettiere, il monitoraggio, controllo e gestione con agenti abbattenti degli insetti molesti, il monitoraggio, controllo e gestione delle maleodoranze".

"Nello stesso tempo l'Ufficio Edilizia Privata - fa sapere sempre la Consulta Treggiaia - I Fabbri - ha anticipato all'azienda la dichiarazione di inefficacia della pratica presentata per la realizzazione di un impianto di biogas alimentato con reflui zootecnici e biomasse aziendali"

"Sulla scorta del provvedimento del Suap e delle note USl ed Arpat, il sindaco comunica inoltre che nei giorni prossimi l'amministrazione comunale avvierà un procedimento di verifica delle condizioni igienico – sanitarie preordinato all’emanazione di un eventuale provvedimento sindacale ai sensi del Testo Unico delle Leggi Sanitarie. Allo scopo, all'interno del procedimento a tutela della salute pubblica, sarà chiesto alla USL una relazione tecnica ed una valutazione circostanziata della tollerabilità o meno delle lavorazioni provenienti dalla stalla al fine di contemperare le esigenze di pubblico interesse con quelle dell'attività produttiva".

I membri della Consulta hanno ribadito che non esiste "Una pregiudiziale all'attività dell'allevamento nei limiti e nella misura in cui non venga compromessa la vivibilità dei cittadini, la salubrità dell'aria, la salute e l'ambiente. Per questo - aggiungono - il rispetto delle norme e delle regole, così come le attività di monitoraggio e controllo degli organi competenti risulta dirimente".

Per la Consulta infatti "Le attività insalubri fra le quali rientrano quelle dell'allevamento bovini posizionato nelle vicinanze dell'abitato di Treggiaia - I Fabbri, richiedono cautele particolari per poter inserire, valorizzare e far convivere il patrimonio industriale e produttivo in un contesto di compatibilità ambientale, sociale ed economico".

"Anche interventi estremi di chiusura temporanea dell’attività fino alla completa riconduzione delle maleodoranze nei valori accettabili, se consentiti dalla normativa, devono essere presi in considerazione", aggiunge la Consulta, auspicando che "Per le attività esistenti, la gestione del ciclo del letame, e in merito ai progetti di sviluppo dell'allevamento, si possa comunque avviare e condividere un percorso con la proprietà, il comune e gli enti terzi per il completo abbattimento delle maleodoranze, eventualmente considerando anche lo spostamento delle attività critiche, a cominciare da quelle già in essere, in un'area diversa e più lontana dal centro abitato de I Fabbri".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prossima apertura, nella prima settimana di Novembre, di PokèFlash, in Piazza Martiri Della Liberta. Ecco le figure richieste
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Attualità