Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA15°23°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Sport mercoledì 05 giugno 2024 ore 19:15

Nuova era in casa granata, è tempo di mister Agostini

La presentazione di mister Agostini
Foto di: Ufficio stampa U.S. Città di Pontedera

L'ex allenatore del Genoa Primavera è il nuovo allenatore del Pontedera: "Sono fortunato a essere qui". Millozzi: "Vogliamo far crescere il progetto"



PONTEDERA — Un fil rouge che tiene insieme Pontedera e Cagliari. Su questo collegamento, due anni fa, sulla panchina dei granata arrivò Max Canzi, protagonista di una cavalcata storica che ha portato la squadra a conquistare 112 punti in due campionati. A distanza di due anni, dopo l'addio di Canzi approdato alla Juventus Women, il "Mannucci" abbraccia Alessandro Agostini come nuovo allenatore.

Nato a Vinci, ex rossoblù per quasi 300 partite tra i professionisti, con un passato anche tra Empoli, Fiorentina, Ternana, Pistoiese ed Hellas Verona, Agostini è una bandiera della storia recente del Cagliari. Appesi gli scarpini al chiodo, non ha mollato il rossoblù: prima come vice proprio di Canzi in Primavera, poi come allenatore in prima per la Primavera del Genoa.

"Questa, per me, è una grande opportunità - ha detto Agostini - la squadra, grazie a Max, ha fatto benissimo negli ultimi due anni ed è un'enorme responsabilità per tutti noi. La strada che dobbiamo seguire è una sola: quella del lavoro, dell'intensità e delle idee. Sono certo di una cosa: sono molto fortunato a essere qua, in tanti colleghi so che mi invidieranno".

Un momento della presentazione

"Con Canzi abbiamo fatto un lavoro importante e, qualche settimana fa, ci siamo dovuti salutare - ha aggiunto il presidente Simone Millozzi - con mister Agostini è bastato poco: il nostro colloquio ci ha visto subito concordi sul progetto sportivo che portiamo avanti da anni, il tecnico ha sposato in pieno il progetto".

E se, sul piano tecnico, si tratta di un nuovo inizio, con Agostini come primo allenatore e Vincenzo Sgambato come suo vice, a livello societario Millozzi tiene a ribadire la continuità delle scelte e dei nomi. "Consolidiamo alcuni punti fermi come il direttore sportivo Moreno Zocchi, ma sarà ancora con noi anche Piero Ducci - ha puntualizzato - veniamo da due stagioni esaltanti, con salvezze in largo anticipo e accesso ai playoff. Vogliamo mantenere la categoria, ma consolidare il percorso di crescita, allestendo una squadra per puntare anche oltre".

"Ciò che non dobbiamo mai dimenticare, però, è la stabilità economico-finanziaria, fondamentale per la nostra società - ha precisato - in questi giorni si sono chiude le iscrizioni al campionato di Serie C, e abbiamo visto tutti come, anche per piazze blasonate e con grande storia calcistica, sia ormai difficilissimo restare in questa categoria".

Da sinistra: mister Agostini, il presidente Millozzi e l'amministratore delegato Rossano Signorini

Impressioni sul nuovo mister confermate anche dallo stesso Zocchi. "In Agostini ho trovato le risposte alle nostre necessità - ha detto - giocare coi giovani, fare risultati e continuare a portare entusiasmo in città e tra i tifosi. Sono convinto che il mister e Sgambato siano la scelta giusta: lavoreremo quotidianamente per migliorare quanto fatto finora, perché il passato non conta già più".

"Per quanto riguarda la squadra, ci sono i giovani che sono arrivati in prestito lo scorso anno e che, per loro meriti, sono riusciti a fare il salto di categoria, dunque dovremo sostituirli - ha proseguito Zocchi - per gli altri, qualcuno potrebbe uscire, mentre sugli over sono fiducioso: Martinelli ha già firmato il rinnovo e stiamo parlando con Espeche e Benedetti". 

"Per me è la prima esperienza con una prima squadra, al di là del breve periodo a Cagliari a fine campionato nel 2022 - ha concluso Agostini - ma, ripeto, sono fortunato a iniziare qua: ci sono tutte le componenti per fare qualcosa di buono. I due anni di mister Canzi non hanno bisogno di commenti, ci sono i numeri a testimoniare quanto di buono sia stato fatto: fare meglio sarà complicato, ma dobbiamo avere questa ambizione".

La presentazione del nuovo allenatore

Adesso, non resta che aspettare le prime partite di una stagione che sembra già iniziata. Il raduno della squadra è programmato per il 15 Luglio, per un ritiro di una decina di giorni. In più, per il 20 Luglio, è fissata un'amichevole che dovrebbe svolgersi al Viola Park contro la formazione Primavera della Fiorentina.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cordoglio dell'Ateneo senese, dove Ceccanti ha insegnato fino a 78 anni. Nel 1992 fu insignito come Grande Ufficiale al Merito della Repubblica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

GIALLO Mazzola