QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°21° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 21 luglio 2019

Cultura venerdì 06 maggio 2016 ore 18:30

Paola sulle orme della guerra e dell'amore

Paola Lushnjani e Mario Mencacci

La piccola cantante ha presentato il suo primo libro nella biblioteca Gronchi. Il ricavato sarà devoluto alla famiglia di Christian, un bambino malato



PONTEDERA — "Per favore non ditemi che sono una bambina, non ditemelo! Non serve essere adulti per capire la crudeltà della guerra". Bastano poche parole, a Paola Lushnjani, per bucare la corteccia del silenzio e farci sbocciare in mezzo il suo messaggio d'amore. Parole semplici, eppure dotate di singolare potenza, scritte e recitate da una bambina di dodici anni che ha da tempo imparato a farsi conoscere e apprezzare grazie a un talento creativo animato da una sensibilità profonda e coinvolgente.

Di origini albanesi, Paola è ormai diventata, per Pontedera, uno dei volti-simbolo dell'integrazione locale: dopo essere salita sul palco della stazione, dopo il successo nel talent show televisivo su La 5, oggi Paola ha presentato il suo primo libro nella biblioteca Giovanni Gronchi, davanti a molti amici, affiancata dal sindaco Simone Millozzi e dall'editore Michele Quirici.

"In pochissime righe Paola descrive il fenomeno delle guerre, che, raccontato da una bambina con quelle parole, entra dentro ognuno di noi" ha dichiararo Millozzi tessendo gli elogi della precocissima scrittrice.

"Oggi è difficile far comprendere l'importanza di questi temi: tante volte noi adulti ci siamo domandati il modo di trasmettere determinati valori ai giovani... forse possiamo provare con questa opera, portandola anche nelle scuole".

Dodici brevi opere costituiscono l'esile ma profonda impalcatura del libro di Paola, intitolato Sulle tue orme: poesie (come quella ispirata dalla canzone dei Cranberries Zombie) lettere (come quella destinata a un'amica costretta su una sedia a rotelle, o quella rivolta alla stessa città di Pontedera, che - parole sue - le ha "insegnato" a recitare) e riflessioni (come quella in cui si interroga sulla propria identità, quasi una sorta di monologo).

Floriano Della Bella, consigliere delegato alle politiche di integrazione, ha dichiarato: "Il suo punto di forza è la naturalezza. Non mi sorprende che abbia voluto scrivere questi racconti, perché conosco il percorso di Paola, che è una piccola grande bambina, e della sua famiglia, sempre molto impegnata sul fronte dell'integrazione e della legalità".

In più di un'occasione Michele Quirici non ha saputo trattenere l'emozione (e in questo, si è trovata in buona compagnia): "Il libro di Paola è un piccolo ma prezioso strumento - ha detto l'editore - Paola ha una grande semplicità e lucidità. Quando ci siamo chiesti come accompagnare l'opera mi sono trovato in difficoltà, ci ho pensato per mesi, volevo che in qualche modo sfondo quello della città. Poi, quando ho visto le foto di Mario Mencacci, ho capito di aver trovato quello che cercavo: le immagini si abbinavano in maniera meravigliosa alle parole di Paola".

Da parte sua il fotografo non ha nascosto la sorpresa: "Quando ho letto il libro ho chiesto a Michele se davvero si trattasse di una bambina di soli 12 anni. La sua storia nasce ora, e noi faremo il possibile per spingerla sulla sua strada".

Nonostante le ripetute esperienze sul palco, Paola ha confessato il proprio imbarazzo, ma non si è risparmiata, recitando e cantando i brani da lei composti. E senza troppi giri di parole, sulla genesi del suo libro si è sentita di dire una cosa sola: "Ho cercato di unire il mondo reale a quello della fantasia usando le mie emozioni".

Il ricavato della vendita del libro, edito da Tagete Edizioni, andrà alla famiglia di Christian, il piccolo affetto da una rara malattia per cui i genitori lottano da tempo. Il direttore della biblioteca Gronchi Roberto Cerri ha già annunciato di voler coinvolgere Paola in altre presentazioni.

Filippo Bernardeschi
© Riproduzione riservata



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Spettacoli

Attualità

Sport