Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Lavoro mercoledì 12 febbraio 2020 ore 11:06

"Dormiamo sul tetto finché Piaggio non c'incontra"

Nuova protesta degli ex contrattisti a termine supportati da Usb. Benvenuti: "Ci siamo organizzati con viveri e gazebo rosso, restiamo qua"



PONTEDERA — Nuova protesta degli ex lavoratori Piaggio con contratto a termine e stagionali (in maggioranza donne), i cui contratti non sono stati rinnovati dall'azienda un anno fa, a causa del decreto dignità.

Supportati dal sindacato Usb i lavoratori sono tornati sul tetto del palazzo blu dell'Asl a Pontedera, nella zona industriale. Questa volta, a differenza della protesta del maggio scorso, i lavoratori hanno allestito un gazebo per restare a dormire sul tetto, fino a quando Piaggio non concederà un incontro ai lavoratori.

Alessandra Benvenuti, sindacalista di Usb, ha spiegato: "Ci stiamo organizzando. Abbiamo un gazebo rosso, viveri e la voglia di restare qua fino a quando Piaggio non ci darà udienza". 

"L'integrativo che i lavoratori e le lavoratrici Piaggio si apprestano a votare poteva essere l'occasione giusta per inserire la vertenza dei precari e delle precarie storiche ma azienda e sindacati confederali hanno deciso di abbandonarli al loro destino" ha detto ancora Benvenuti.

"Al di là di quello che viene detto, in questi giorni, nell'accordo non c'è niente di certo e scritto rispetto al loro rientro in fabbrica. A dimostrazione di ciò recentemente sono stati assunti decine di lavoratori a termine. Come Usb, insieme alle precarie, abbiamo tentato tutte le strade possibili da oltre un anno, chiedendo confronti con l'azienda privilegiando il dialogo rivolgendosi alle istituzioni e al Prefetto".

"Non siamo più disposti a credere alle menzogne della Piaggio che continua a scaricare la responsabilità sul Decreto Dignità. Gli strumenti normativi per permettere il rientro in fabbrica ci sarebbero. Soprattutto per una multinazionale che ha dichiarato a novembre 46 milioni di euro di utile. Non scenderemo fino a quando non sarà trovata una soluzione. Invitiamo tutti i sindaci della Valdera e le istituzioni a venire qui di fronte al Palazzo Blu a sostenere la vertenza dei lavoratori precari" ha concluso Benvenuti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco sul posto per spegnere il rogo. Una persona ustionata è stata soccorsa dal 118. Ad andare a fuoco una tappezzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità