QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°32° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 agosto 2019

Spettacoli giovedì 07 giugno 2018 ore 13:00

Santamaria in prima nazionale al Festivaldera

Claudio Santamaria

Dopo D'Amore e Foglietta, il noto attore interpreterà il terzo capitolo di "Storie dal Decamerone" di Santeramo, dedicato al Potere



PONTEDERA — Nell’ambito della prima edizione del FestiValdera, quarto appuntamento venerdì 8 giugno alle 21,30 nell'anfiteatro del Teatro Era con Il Potere con Claudio Santamaria, attore e regista, Cavaliere nell’Ordine delle Arti e Lettere dall'Ambasciata francese, vincitore del Nastro D’argento, del David di Donatello come miglior attore protagonista nel 2016.

Dopo Un Amore con Marco D’Amore e Una Guerra con Anna Foglietta, Il Potere con Claudio Santamaria è il terzo capitolo di Storie Dal Decamerone di Michele Santeramo, uno dei maggiori drammaturghi della scena contemporanea, con le musiche originali di Francesco Mariozzi, musicista e compositore poliedrico. che lo accompagna con il violoncello in scena, una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

C'è un potente dalle cui decisioni dipendono la vita e la morte delle persone. Questo è il vero potere, comandare sulla vita. Lui però, ad un certo punto, di fronte a un viso pulito e bello, dovrà prendere decisioni che gli ammalano l'anima.

Nel Decamerone troverà la guarigione.

Storie del Decamerone, in prima nazionale si declina in quattro capitoli, i primi tre presentati presso l'Anfiteatro del Teatro Era, il quarto e ultimo presso l'Anfiteatro del Triangolo Verde di Peccioli. Dopo Marco D'Amore in Un Amore (31 maggio), Anna Foglietta in Una Guerra (3 giugno) Claudio Santamaria si confronterà con Il Potere (8 giugno), il 10 giugno alle 21.30, in una serata su invito, i tre attori Anna Foglietta, Marco D'Amore e Claudio Santamaria sic confronteranno con Il Caso e l'invenzione.

Ciascuna delle storie raccontate è una storia dell'oggi.

Ciascuna di queste storie è una storia di malessere, di presa di coscienza di quel malessere, di quella propria personale "peste". Ciascuno di questi personaggi ha fatto il suo percorso: è finito in una valle, dove alcune persone si raccontano storie, convinti che ogni storia possa essere un faro e rappresentare una guarigione.

Così, le storie del Decamerone servono oggi a guarire dai nostri affanni privati, dalle nostre necessità, dai nostri dubbi. Il Decamerone è lo specchio in cui guardarci, per provare a guarire dalla nostra peste.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Attualità