QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°23° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 25 aprile 2019

Attualità mercoledì 20 luglio 2016 ore 16:30

​Una corsa per allontanare la violenza sulle donne

Un muro simbolico da abbattere prima di partie. La prima edizione della Corsa Rosa è in programma venerdì 22 luglio dalle 18



PONTEDERA — Un percorso di circa tre chilometri che parte di fronte al Teatro Era. Un atto simbolico come l'abbattimento di muro, simbolo delle difficoltà che ogni giorno le donne devono affrontare.

Venerdì 22 luglio dalle 18 dalla sede Uisp in via Indipendenza, di fronte al Teatro Era parte la prima edizione della Corsa Rosa, contro la violenza sulle donne.

"L'amministrazione comunale - ha detto Liviana Canovai, assessore alla cultura - è riconoscente a tutte queste realtà come Associazione Eunice, Bellaria solidarietà, Il Mattone, Commissione pari opportunità che ogni giorno aiutano a prevenire e a dare sostegno in queste situazioni difficili, dalla violenza alle donne fino al bullismo e al cyber bullismo".

Barbara Tognotti, respondabile del percorso codice rosa dell'Asl è entrata nei dettagli del fenomeno illustrando alcuni dati e facendo un quadro generale della situazione: "La violenza contro le donne è un fenomeno strutturato e non più episodico. È stato fatto un tavolo di coordinamento con varie figure per concordare le politiche di questo territorio. Gli interventi devono essere coordinati per essere efficaci. Sensibilizzare la realtà locale è importante. Dobbiamo sviluppare un sistema che sia preventivo di questi fenomeni che spesso vedono coinvolti anche i bambini".

Tognotti ha poi enunciato alcuni dati: "Nel 2014 ci sono stati 107 accessi al codice rosa al pronto soccorso di Pontedera, di cui 30 segnalati ai servizi sociali e al consultorio". Tra il 2014 e il 250 grazie ad Asl sono stati formate 250 persone per prevenire e assistere le persone che hanno subito violenze. Anche questo, insieme ad una migliore veicolazione dei servizi di prevenzione, ha aiutato a ridurre il fenomeno: "Nel 2015 - ha ripreso Tognotti - sono stati 45 gli accesi in codice rosa di cui 36 segnalati ai servizi sociali. Nel 2016 primo semestre si sono registrati 16 accessi di codice rosa al pronta soccorso, tutti segnalati ai servizi sociali. Nei codice rosa non ci sono solo donne, ci sono anche bambini e uomini anziani".

Sara Caselle, responsabile eventi Uisp e della Corsa Rosa ha aggiunto: "Siamo contro ogni forma di violenza, fisica e psicologica. Per questo lo sport come forma di rispetto è dare pari dignità per ogni persona. Ci aspettiamo una grande partecipazione da parte di sportivi ma anche da parte di chi crede in questi temi e vuole combattere queste forme di violenza. L'onda rosa percorrerà tre chilometri nel centro cittadino in piazza Cavour ci sarà un flash mob di Italy dance Village, con lancio finale di palloncini rosa. Poi torneremo al punto di partenza".

Marianna Abbondanza, responsabile di Eunice ha sottolineato i servizi offerti dalla sua associazione di volontari: "La nostra associazione è in via Toscoromagnola al villaggio Piaggio ed è aperta il primo e il terzo lunedi del mese 18-20 e i sabato mattina 10,30-12,30. Sono importanti le Tre P, prevenzione, punizione e protezione".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Elezioni

Attualità