QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°31° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 21 maggio 2015 ore 15:40

"Profughi ok, ma subito anche canone concordato"

Russo: "Collaboriamo con l'Amministrazione ma va attivato l'accordo per la casa, bloccato da alcuni gruppi di interesse". Spettro sfratti per molte famiglie



PONSACCO — Rafforziamo la comunità ponsacchina, per renderla più capace di accogliere chi arriva. E partiamo dallo sbloccare la questione del canone concordato”.

Roberto Russo, capogruppo in Consiglio comunale per la lista Ponsacco. La città di tutti accoglie la richiesta di collaborazione del sindaco Francesca Brogi sulla questione dei 12 profughi in arrivo a Ponsacco ma chiede in cambio che venga attivato un accordo territoriale per evitare a molte famiglie di arrivare al temuto sfratto.

Questo l'intervento integrale di Russo: “Durante l'ultimo Consiglio Comunale il Sindaco, a latere del dibattito e a seguito di un intervento del sottoscritto come rappresentante della Lista Civica "Ponsacco La città di tutti", ha reso noto ai consiglieri e a tutti i cittadini presenti quanto riportato nel comunicato stampa Rilevo come per l'ennesima volta le notizie siano arrivate all'ultimo momento e come la Giunta Comunale di Ponsacco abbia deciso di riunirsi a notte fonda - subito dopo il Consiglio stesso - per redigere proprio quel comunicato (nota della redazione: in realtà non c'è stato inviato nessun comunicato stampa da parte del Comune di Ponsacco, l'articolo di Qui News Valdera riporta le dichiarazioni di Brogi, ascoltate dai giornalisti della redazione nello streaming audio presente sul sito del Comune stesso).

L'appello lanciato dal Sindaco Francesca Brogi alle minoranze è apprezzabile e condivisibile, ma è anche la prima volta che viene fatto dopo tante sollecitazioni su diversi argomenti (almeno da parte nostra). Non a caso la mia formazione politica è l'unica componente della minoranza, che ha votato a favore della mozione, assumendosi piena responsabilità del mandato istituzionale, che detiene da parte dei cittadini.

Ritengo, però, che per coinvolgere davvero tutto il Consiglio Comunale dovranno essere approntate misure utili ad una piena integrazione dei 12 rifugiati che Ponsacco ospiterà. Si tratta di accertare la provenienza e le motivazioni effettive di tali persone, per evitare di spendere soldi dei contribuenti a favore di immigrazione clandestina e di fenomeni equivoci, invece che per chi fugge da guerre e disperazione. Concordo nel dover trovare, poi, una modalità concreta nel coinvolgimento di tali persone nella vita quotidiana della città, facendo loro espletare attività lavorativa di utilità sociale.

Ma ciò non dovrà prescindere dalla contemporanea formazione e sottoscrizione di un PATTO per LA CASA che riguardi anche tutti gli italiani e non, che stanno soffrendo in silenzio e con grande dignità la crisi economica.

Quindi andrà subito sbloccata la questione del CANONE CONCORDATO, che interessa centinaia di famiglie ponsacchine.

Per il freno di pochi gruppi di interesse, che tengono tanti appartamenti sfitti, - a quanto mi riferiscono fonti comunali - non viene attivato l'ACCORDO TERRITORIALE, che consentirebbe a tantissime famiglie l'abbattimento dei prezzi di locazione e un consistente risparmio fiscale sia per i proprietari che per gli affittuari, evitando loro lo spettro dello sfratto.

Il CANONE CONCORDATO si tramuterebbe in un risparmio effettivo per le casse comunali (e dell'Unione Valdera), dato che sarebbero necessarie minori risorse per il contributo affitto (che potrebbe riguardare più persone bisognose ancora).

Non da ultimo nel PATTO per LA CASA dovrà essere inserito un chiaro e deciso impegno per l'EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, visto che a Ponsacco nell'anno 2014 è stata assegnata una sola casa popolare dall'ente gestore Apes !

La nostra proposta nasce da un fondamentale assunto: che bisogna rafforzare prima di tutto la comunità ponsacchina per renderla più capace nell'accoglienza”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità