Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA22°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nespoli: «Io come la mia Inter, poche vittorie ma di gran cuore»

Attualità giovedì 17 novembre 2016 ore 12:38

La Regione potrebbe investire sull'Emissario

Il presidente Eugenio Giani durante la visita

Il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani ha visitato la Botte ottocentesca di San Giovanni alla Vena: "Sarebbe bello raggiungerla in barca"



VICOPISANO — La "Botte" di San Giovanni alla Vena, una delle più importanti opere idrauliche del territorio, sia per funzione che per valore storico, entra nelle attenzioni della Regione Toscana e non è escluso che il canale emissario possa divenire oggetto di riqualificazione turistica. L'interesse è stato espresso dal presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, questa mattina in visita nella frazione di Vicopisano.

"Prenderemo in considerazione la possibilità di investire risorse per valorizzare un'opera così importante, renderla attrattiva e visitabile" ha detto Giani. Un'apertura che si manifesta a pochi giorni dalla Festa della Toscana, celebrata ogni anno il 30 di novembre. "Sarebbe bello - ha dichiarato il presidente - che questa zona divenisse raggiungibile in barca, magari in occasione di una futura festa. Dobbiamo capire se la cosa è tecnicamente fattibile".

Quella della Botte di San Giovanni alla vena è una storia che risale al 1852, quando il granduca Leopoldo II di Lorena approvò il progetto Alessandro Manetti per il prosciugamento del lago di Bientina, che prevedeva la deviazione del canale imperiale costruito poco meno di un secolo prima da Leonardo Ximenes, padre delle ben note cateratte Ximeniane.

L'emissario così deviato doveva passare sotto l'alveo dell'Arno per mezzo della "botte", cioè di un condotto sotterraneo lungo 225 metri. "L'unica opera in Italia - ha aggiunto il presidente - che ha permesso di svuotare un lago passando sotto all'alveo di un fiume".

Ad accompagnare nella visita il presidente del Consiglio regionale, questa mattina, c'erano anche il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi, quello di Bientina Corrado Guidi, quello di Buti Alessio Lari e di Vicopisano Juri Taglioli. "La possibilità di stanziare finanziamenti per la riqualificazione turistica del canale e dell'opera di Manetti - ha specificato Giani - sarà presa in considerazione dalla Regione: anche se al momento non possiamo garantire certezze in merito, l'ammirazione verso questo tipo di opere è grande".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore accertate trenta nuove positività al coronavirus sul territorio, una su tre riguarda cittadini pontederesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Albertina Poggianti in Galli

Sabato 31 Luglio 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità