QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Sport mercoledì 05 agosto 2015 ore 06:30

La Coppa Sabatini, tra certezze e tante novità

Luca Di Sandro, presidente dell'Uc e l'edizione numero 63. Nel 2016 forse la gara a settembre. E sul Giro della Toscana: "Se si farà, noi ci saremo"



PECCIOLI — Fervono i preparativi per la prossima edizione della storica e classicissima di ciclismo Coppa Sabatini, in attesa della presentazione ufficiale di metà settembre in piazza del Popolo, sempre più vetrina di eventi culturali, con rappresentanti di Comune, Belvedere e organismi sportivi regionali e nazionali.

“Si corre l’8 ottobre, un giovedì, e la partenza ufficiosa stavolta sarà da Fabbrica. Di qui si arriverà, in una sorta di percorso-passerella, fino a piazza del Carmine, da dove prenderà ufficialmente il via l’edizione numero 63 – spiega Luca Di Sandro, presidente dell’Unione ciclistica pecciolese –. Con la presenza di una quindicina di squadre di corridori professionisti, come da migliore tradizione”.

Intanto, in attesa di conoscere i dettagli dell’edizione numero 63, prende sempre più l’idea che dal 2016 la Sabatini entri a far parte del nuovo e ancora allo studio ambizioso progetto del Giro della Toscana, memorial “Alfredo Martini”.

Una richiesta in proposito è stata avanzata dal parte della Federciclismo regionale all’Uci, l’unione ciclistica internazionale. Il benestare dell’organismo mondiale che sovraintende al calendario di tutte le gare dovrebbe arrivare verso la fine di settembre. Un anno di tempo per il comitato organizzatore per predisporre il calendario delle gare e la logistica dei percorsi.

"Il giro della Toscana? Se si farà, noi ci saremo, in stretta collaborazione con le istituzioni - riprende Di Sandro -. E faremo come sempre la nostra parte per il bene del ciclismo italiano, uno sport tutt’altro che in ribasso, con tante potenzialità ancora da esprimere”.

“Dal canto nostro – aggiunge il presidente dell'Unione ciclistica Pecciolese – vista la concomitanza con i Mondiali del 2016 che si terranno in Qatar dal 9 al 16 ottobre, abbiamo chiesto all’Uci di anticipare la corsa dell’anno prossimo a metà settembre, per evitare la sovrapposizione con la competizione iridata. Dovrebbero dire di sì".

In ballo c'è anche il progetto - ma ancora tutto da definire - di un grande giro della Toscana a tappe con l’obiettivo centrale di dedicarlo e intitolarlo a Martini, tra le altre cose cittadino onorario Peccioli. Si tratterebbe di una corsa articolata in tre giorni, privilegiando altrettanti territori della regione: la Valdera, il Valdarno aretino e la Valdinievole, con la Coppa Sabatini padrona di casa assoluta a rappresentare la Valdera.

Insomma in Toscana e nella Valdera in particolare – grazie anche al grande lavoro dell’Unione ciclistica pecciolese – la passione per le due ruote è ancora altissima.E riserverà, c'è da giurarci, delle positive sorprese.



Tag

Esplosione a Barcellona Pozzo di Gotto, il fumo visibile a chilometri di distanza

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro