comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°30° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 19 settembre 2020
corriere tv
M5S, il ritorno di Di Battista: «Votare turandosi il naso? La cabina elettorale non è un cesso pubblico»

Attualità venerdì 14 agosto 2020 ore 17:18

Rifiuti, cattivi odori e... campanilismi

La stalla vicino ai Fabbri
La stalla vicino ai Fabbri

Montefoscoli contro la discarica di Peccioli ed il popolo di Treggiaia e dei Fabbri contro una grande stalla realizzata a poca distanza



PECCIOLI — Diciamoci la verità, tra Peccioli e Palaia non è mai corsa una grande amicizia. Come è sempre corso e continua a correre, tra le opposte popolazioni soprattutto quando c'è stato di mezzo il calcio ma anche con qualche riferimento alle relative amministrazioni, tra Pontedera capoluogo e Ponsacco vice capoluogo della Valdera. Con questi contrasti, scherzosi ma non troppo, potremmo continuare a lungo, partendo magari da quello storico fra Pisa e Livorno per arrivare, scegliamo quasi a caso, tra Buti e Cascine di Buti. 

In questo caso, comunque, non si tratta di vincere o perdere uno scontro calcistico bensì protestare da parte montefoscolese per le maleodoranze, diciamo pure il 'puzzo'. che secondo i suddetti montefoscolesi gli sciupa la vita. Da qui le proteste ufficiali sia in direzione di Peccioli - comune e Belvedere SpA che gestisce la discarica - che in quella degli enti toscani votati a mantenere l'aria pulita.

Vedremo come andrà a finire questa querelle che, per la verità, non è certo la prima. Già negli anni '70, mezzo secolo fa, i rifiuti pecciolesi si scaricavano nella valle di Legoli - ogni paese aveva una sua piccola discarica mentre le città ne avevano anche diverse - a cui veniva spesso dato fuoco. Poi tutto si concentrò su Peccioli-Legoli che fin dall'inizio fecero con i rifiuti la loro fortuna, pur con proteste continue, mentre Palaia e i suoi amministratori, di rifiuti non ne vollero sapere. Insomma, un rimpallo fra i de borghi con la vittoria di Palaia quanto a odori e la vittoria di Peccioli quanto a guadagni che l'hanno fatta arrivare ad altissime quote. E anche ad elogi di esperti per come gestiscono l'impianto.

Ma ora è Montefoscoli a riaprire proteste e guerricciole, mentre, per fare un esempio, una querelle è ora aperta anche tra il popolo di Treggiaia con l'appendice pianeggiate dei Fabbri contro una grande stalla realizzata a poca distanza. Ma potremmo ricordare anche gli effluvi poco simpatici che dalla zona ecologia, Geofor, Ecofor, e così via. arrivavano a Pontedera portati da un venticello poco simpatico, non per colpa sua, ma ora sono stati fermati.
Il puzzo più o meno forte, insomma, non piace nessuno mentre, tornando all'inizio di questa vicenda, c'è anche da rimarcare nuovamente che Palaia e Peccioli, la prima più gloriosa di storia e la seconda più orientata verso il futuro, non sono proprio amici per la pelle chi sa quanti secoli.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità