Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:51 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Sport giovedì 15 settembre 2022 ore 07:00

Altro giro, altra corsa con la Coppa Sabatini

Il passaggio in via Carraia nell'edizione 2021

Dopo il Giro della Toscana, tocca alla Coppa Sabatini Gran Premio Città di Peccioli: al via anche il vincitore Hirschi e il secondo Lorenzo Rota



PECCIOLI — Il grandissimo Alfredo Binda diceva che "La vita a trent'anni è un dono; a sessanta è una difesa; a settanta una conquista".

È vero, arrivare a settanta è una conquista e anche la Coppa Sabatini oggi arriva a festeggiare il suo settantesimo compleanno, da quando nel 1952 il toscano di Castiglion d’Orcia Primo Volpi vinse davanti al pubblico di Peccioli la prima edizione precedendo un altro ciclista toscano, Enzo Nannini da Ponte Buggianese, arrivato staccato di cinque minuti e mezzo.

Da quel giorno di Ottobre, Peccioli ha visto pedalare sulle proprie strade i migliori corridori che via via, in questi settant’anni, hanno acceso i cuori degli appassionati di ciclismo.

Primo Volpi, vincitore della prima Coppa Sabatini

Portano i nomi di Italo Zilioli, Franco Bitossi, Michele Dancelli, Giovanni Battaglin, Francesco Moser, Gianbattista Baronchelli, Giuseppe Saronni, Gianni Bugno, Maurizio Fondriest, l’ex ct della nazionale Davide Cassani, Bjarne Riis, Andrea Tafi.

Non basta? In effetti ci sono anche Paolo Bettini e Jan Ullrich, Philippe Gilbert con Diego Ulissi, lo sfortunato Sonny Colbrelli e tanti altri.

Oggi la sfida si rinnova e si riaccende, sempre in memoria di Giuseppe Sabatini, chiamato "Libertario", corridore pecciolese nato nel 1915, professionista dal 1935 al 1940 e che morì prematuramente all’età di 36 anni, nel 1951.

L’elvetico di Berna Marc Hirschiche ieri ha vinto a Pontedera la settima edizione del Giro della Toscana, proverà a fare il bis prima di volare in Australia per rappresentare la Svizzera ai Mondiali su strada del prossimo 25 Settembre.

Hirschi è in forma e lo ha appena dimostrato, ma dovrà stare attento a Lorenzo Rota, secondo al Giro della Toscana di ieri, che si è giustamente stancato di ottenere tanti piazzamenti arrivando sempre a un soffio dalla vittoria.

Lorenza Rota potrà contare sul compagno di squadra Andrea Pasqualon, vincitore della Coppa Sabatini nel 2017 e che di sicuro non disdegnerebbe il bis, certamente nelle sue gambe.

Gianni Moscon ed Egan Bernal si sono ritirati al Giro della Toscana ma saranno al via alla corsa pecciolese, in attesa di poter riacquistare fiducia e la forma perduta.

A Peccioli è arrivata la squadra World Tour della Bora Hansgrohe di Aleksandr Vlasov, Lennard Kamna ed Emanuel Buchmann. I tedeschi non hanno partecipato al Giro della Toscana e hanno fame di vittorie.

Non sono arrivati da soli. Insieme a quelli della Bora Hansgrohe è calata da nord anche una brutta perturbazione gonfia di pioggia a temporali, un possibile nemico in più da dover affrontare sulle strade della Valdera.

Dopo la presentazione delle squadre allo stadio comunale di Peccioli, i corridori partiranno alle 11,20 per posizionarsi al chilometro zero in località La Tabaccaia. Successivamente al via effettivo si procederà in direzione Selvatelle, La Rosa, La Sterza, Villaggio San Giovanni Valdera, Lajatico, ancora La Sterza e La Rosa, bivio Peccioli via di Greta e passaggio nel centro di Peccioli, in piazza del Popolo, transitando sul muro che sale fino a 142 di quota, chiamato il "Muro di via di Greta".

Seguiranno 5 giri del circuito di 24,780 chilometri da Peccioli piazza del Carmine a bivio Tabaccaia, bivio Montefoscoli, salita Montefoscoli, discesa a bivio Capannoli, bivio Terricciola, salita di Terricciola (quota 162), discesa su bivio Sarzanese Valdera, e da La Rosa si entrerà ancora a Peccioli salendo di nuovo il !Muro di Via di Greta".

L’ultimo settore di gara sarà sul tradizionale circuito a breve raggio (12, 270 chilometri) che verrà ripetuto tre volte. Si passeràdal bivio Tabaccaia, Carigi, bivio Montefoscoli, via Gramsci (impianti sportivi diPeccioli), Peccioli via Risorgimento (quota 50 metri), Peccioli via Mazzini (linea d’arrivo, quota 120 metri). In totale i chilometri della Sabatini saranno 198,930, tutti in Provincia di Pisa.

E se nel pomeriggio pecciolese dovesse piovere davvero non preoccupatevi: resta pur sempre la tv dalle 15 sulla Rai e in streaming su Eurosport Player, Dazn e Discovery Plus.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri hanno arrestato un giovane di 24 anni. In uno zaino aveva raccolto parte della refurtiva tra cui soldi e vestiti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Renzo Dal Monte

Venerdì 25 Novembre 2022
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità