Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PONTEDERA13°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Politica lunedì 12 febbraio 2024 ore 14:30

Bagnoli rilancia la sfida a Franconi, "È la volta buona per cambiare"

Matteo Bagnoli durante la presentazione della sua candidatura

Centrodestra unito e una civica, la coalizione a sostegno di Bagnoli ci prova di nuovo dopo il 2019: "La città deve guardare al di là delle ideologie"



PONTEDERA — Il lungo silenzio del centrodestra è finito: alle elezioni che si terranno a Giugno, tra meno di 4 mesi, il candidato sarà ancora una volta Matteo Bagnoli, capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio comunale e già sfidante del sindaco Matteo Franconi nel 2019.

"In città si percepisce un sentimento di cambiamento - ha detto Bagnoli - ovunque mi giri, ci sono persone scontente e noi siamo pronti ad ascoltare. Il decadimento della città è evidente: frazioni abbandonate, commercianti non supportati e cittadini vessati, se non parte di quel cerchio di potere che governa da decenni".

All'annuncio, arrivato ieri, è infatti seguita la presentazione ufficiale davanti a un centinaio di persone in piazza Martiri della libertà, dove si è ritrovato il gotha del centrodestra toscano e pisano: dalla coordinatrice provinciale di Fratelli d'Italia Serena Bulleri al consigliere regionale Diego Petrucci, passando per la sindaca di Santa Maria a Monte, Manuela Del Grande, il coordinatore di Forza Italia, Lorenzo Paladini e Paolo D'Addario di Noi Moderati, fino alla capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Elena Meini, e la ex sindaca ed eurodeputata Susanna Ceccardi.

Alcuni partecipanti in piazza Martiri della libertà

Bagnoli e Manuela Del Grande, sindaca di Santa Maria a Monte

Susanna Ceccardi ed Elena Meini con Bagnoli

"Matteo, in questi anni, ha ampliato la propria visione - ha detto Bulleri - non più solo politica, ma anche da amministratore. Ci confrontiamo ogni giorno e mi sono accorta di quanto ami Pontedera, e proprio per questo penso che per la città sia il miglior candidato possibile e il miglior sindaco possibile".

"Abbiamo fatto un lavoro lungo mesi per giungere a questa e altre candidature - ha aggiunto Paladini - a Pontedera vogliamo cambiare la storia: Matteo ha dimostrato di essere competente e capace, facendo politica con autorevolezza".

La coordinatrice provinciale di FdI Bulleri

Nelle scorse settimane, il protrarsi del silenzio da parte dello stesso centrodestra aveva alimentato dubbi tanto sull'unità dei partiti, quanto sulla possibilità di una ricandidatura di Bagnoli. Ipotesi, entrambe, smentite categoricamente. "Non abbiamo mai avuto dubbi su Bagnoli - ha commentato la capogruppo leghista Meini - del resto, non potevamo che confermare Matteo: nel 2019 siamo arrivati a un passo da un traguardo storico. Oggi, dopo 5 anni di opposizione seria e costruttiva, sono sicura che quel sogno diventerà realtà: è la volta buona".

E se la replica nei nomi è identica a quella di 5 anni fa, essa è destinata a cambiare per quanto riguarda le liste: al trio composto da Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia, si aggiungeranno infatti anche Noi Moderati, formazione nata nel 2022, e una lista civica di centrodestra, che vuole intercettare una fascia di elettori non legati a un partito ben definito.

"A Giugno voteremo a Firenze, a Prato e a Livorno: per noi Pontedera rientra in questa fascia - ha assicurato Petrucci - è una sfida bellissima, perché è uno degli ultimi fortilizi della sinistra. Dopo aver vinto a Piombino, lo faremo anche a Pontedera: città operaie che smentiscono, una volta per tute, la voce per cui le fasce deboli votano a sinistra. Non è più così".

Il consigliere regionale Petrucci

L'eurodeputata Susanna Ceccardi

"Matteo c'è sempre stato e ha sempre combattuto: nel 2016 era con me a Cascina, quando riuscimmo a portare il primo, vero cambiamento in Provincia di Pisa - ha affermato Ceccardi - Pontedera è un centro fondamentale anche a livello europeo e l'attuale maggioranza europea, con le misure green e sull'elettrico rischia di mettere in ginocchio anche chi lavora qua, in fabbrica e nell'agricoltura".

Nelle prossime settimane, dunque, investito ufficialmente dalla sua coalizione e in attesa della lista civica che affiancherà i partiti di centrodestra, Bagnoli darà inizio alla campagna elettorale vera e propria. "Amo Pontedera e immagino come potrebbe essere nel 2030 - - i partiti saranno il cardine della mia coalizione, ma il progetto resta aperto a chi ha a cuore Pontedera e chi vuole dare il proprio contributo. La città è stata governata a spot: adesso dobbiamo guardare oltre".

Pietro Mattonai
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi, a Bientina e Ponsacco, i funerali dei due amici che hanno perso la vita nell'incidente all'aviosuperficie. Avevano 41 e 59 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca