QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°25° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca lunedì 29 luglio 2019 ore 10:04

Migliaia di pesci morti in Arno

Il passaggio funebre è iniziato domenica sera verso le 20 e questa mattina sta proseguendo. Prima di morire i pesci hanno saltato sull'acqua



PONTEDERA — Migliaia di muggini continuano a galleggiare, ahimè, morti senza vita in Arno, sia a Pontedera che a Calcinaia. 

Un panorama di morte le cui origini per il momento sono tutte da dimostrare. Forse i temporali di sabato sono colpevoli della situazione, forse l'inquinamento si è mescolato all'acquazzone. Il passaggio funebre dei muggini è cominciato ieri sera verso le 20 e va avanti tutt'ora.

Le foto di questa moria sono impressionanti, i muggini sono riusciti a passare anche la barriera in Arno all'altezza dello scolmatore tanto che sono visibili anche a Calcinaia, oltre che a Pontedera. I muggini sono riusciti a passare anche lo scolmatore, a causa dell'innalzamento del livello delle acque.

La visione dall'alto, dalla Toscoromagnola, a Boccadera è impressionante e francamente fa pensare, anche se è tutto da verificare, al grande avvelenamento di 30 anni fa nell'Usciana.

In questo periodo i muggini di mare risalgono l'Arno per la riproduzione che, almeno nella zona di Pontedera ha un punto specifico. E' il tratto di fiume che inizia un chilometro prima della Rotta e prosegue non si sa di preciso per quanto. In quel punto il fiume è profondo sei-sette metri, ed è per quello che è stato scelto dai muggini.

Il responsabile di Arnera, Mirko Paolucci, era presente ieri sera all'imbrunire a Boccadera e ha spiegato che prima di transitare da cadaveri i muggini saltavano sull'acqua, probabilmente per liberarsi dalla mota o dagli eventuali veleni.

Ora bisogna capire cosa è successo e perché. Da Arpat: "Nostro personale si è recato sul posto, ma stante la situazione dell'Arno, forte piena con corrente impetuosa che trascina fango, detriti, eccetera, a seguito del nubifragio avvenuto nel fine settimana, è fortemente probabile che le cause della moria siano derivanti proprio da questa situazione".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Moria di pesci in Arno e in Era


Tag

Scissione Pd, Meloni: "Renzi ha chiamato Conte? Gli avrà detto 'Stai sereno' "

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Politica

Sport