QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°24° 
Domani 15°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 16 agosto 2018

Sport mercoledì 25 aprile 2018 ore 13:00

Ecco il top della carabina ad aria compressa

​Sabato 28 e domenica 29 aprile, il Tiro a Segno Nazionale di Pontedera sarà la sede della finale del terzo Campionato italiano Brac



PONTEDERA — Gli specialisti italiani della carabina ad aria compressa si sfideranno nel weekend al Tiro a segno nazionale di Pontedera, in occasione del terzo Campionato italiano Brac (Bench rest aria compressa).

Bench Rest è una particolare specialità di tiro a segno con carabine di altissima precisione, di calibri medio/piccoli, su bersagli posti a distanze variabili fino ai 300 metri. Il movimento Brac ha portato il bersaglio a 25 metri, introducendo tante categorie che non necessitano di porto d’armi. Il proiettile è il classico pallino di piombo di mezzo grammo, mentre il bersaglio è di soli 2 millimetri. La sfida per il tiratore sta nel riuscire a sfruttare al meglio la sua attrezzatura, la sua customizzazione e la sua capacita di interpretare la gara: la valutazione del vento e delle condizioni ambientali sono fondamentali, aspetti spesso trascurabili nelle discipline a fuoco.

Da ottobre 2017, dalla Sicilia al Friuli, le varie associazioni sportive si sono cimentate in 6 sessioni di qualificazione, nelle 7 categorie del campionato, e venerdì invaderanno Pontedera

"Foreranno tanti 'cartoncini' - hanno sottolineato gli organizzatori -, nessun 'guerriero' ma tanti maniaci della precisione, cinquanta colpi per stilare le classifiche". 

La Toscana, da sempre al top in questa disciplina, dovrà difendere titoli. Quello di Alessandro Matteoli del Tsn Pontedera, campione Sporter Brac 2017, e quello di Marco Pagnini del Tsn Pistoia, campione Unlimited A 2017.

Tra i finalisti ci sono tiratori titolati anche in campo internazionale, come Giovanni Ricci Maccarini e Marco Pagnini, e campioni italiani Uits in carica come Water Pieretti, Alessandro Matteoli e Palumbo Giovanni. Numerose anche le donne, che in questa specialità gareggiano alla pari con gli uomini. 

Nei due giorni di gara l'accesso del pubblico al Tiro a segno di Pontedera, il cui presidente è il 19 volte campione italiano Alberto Sevieri, sarà gratuito e lo spettacolo garantito: alcune carabine in gara saranno degli autentici capolavori artigianali, con personalizzazioni estreme.

L’organizzazione è affidata alla Asd Brac Italia di Roma, sotto l’egida di Coni e Libertas. Hanno coordinato il campionato Giampaolo Cusati, Davide Bove e Marco Gonella.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità