QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 14 dicembre 2019

Politica martedì 22 novembre 2016 ore 16:00

Sette sindaci rilanciano l'Unione Valdera

Lari, Cecchini, Guidi, Terreni, Ciampi, Millozzi e Gherardini

Guidi, Millozzi, Terreni, Ciampi, Gherardini, Cecchini e Lari hanno parlato dello stato di salute dell'ente tra servizi efficienti e risparmi



PONTEDERA — L'Unione Valdera al gran completo si è raccontata cercando di aumentare la percezione dell'importanza che l'ente ha nella vita di tutti i giorni, cioè nei servizi che l'Unione sovracomunale offre dal 2008, anno della sua nascita.

E proprio col 2008 è stato lanciato un paragone: i sette sindaci rimasti hanno spiegato che l'Unione del novembre 2016 (dopo le uscite dei quattro Comuni dell'Alta Valdera e quella di Ponsacco) è unita com'era quella del 2008, quando 15 primi cittadini unirono le forze. 

Ad aprire gli interventi è stato il presidente e sindaco di Bientina Corrado Guidi: "Governare insieme non è opportuno ma necessario, non vogliamo tornare indietro sulle cose fatte fino a oggi. Per avere peso politico c'è bisogno di un governo forte e coordinato".

"Fino a ora - ha ammesso Guidi - abbiamo sottovalutato l'aspetto di comunicare i servizi fatti dall'Unione, per questo partiamo con una campagna di comunicazione". 

Guidi ha rimarcato come l'Unione adesso sia unita e solida: "Noi a sette abbiamo una buona organizzazione - ha ripreso Guidi - un territorio molto vasto e con molti cittadini". Un esempio concreto dell'importanza dell'ente: "E' quello dell'ufficio gare associate, accresce la professionalità e porta risultati concreti". Per capire meglio è subentrata la sindaca di Capannoli Arianna Cecchini: "Noi abbiamo dieci cantieri aperti e questo grazie al lavoro dell'ufficio gare dell'Unione. Nel dicembre dell'anno scorso parteciparono per noi a venti gare riuscendo a vincerne dieci. Da soli non avremmo mai potuto farlo".

Altri pregi elencati da Guidi: "Lo sviluppo di una Valdera Smart - ha spiegato - siamo l'ente locale più avanzato sotto questo aspetto, ad esempio il biglietto mensa, il nostro è digitale non mettiamo un biglietto simile a quelli delle lotterie in tasca ai nostri figli". 

Guidi ha parlato anche della polizia locale e della costituzione di un corpo di 60 unità: "Utile ad abbattere i confini di intervento, così i vigili possono intervenire anche in altri comuni dove fino ad adesso non hanno competenza". 

Guidi ha proseguito il suo intervento parlando della riorganizzazione del sistema di protezione civile (la base si sposterà negli uffici del comparto manutenzioni del Comune di Pontedera, fino ad ora la protezione civile era gestita da Ponsacco) e della spending review che era uno dei punti del programma presentato da Guidi quando venne eletto alla guida dell'Unione: "Dal 1 gennaio 2017 risparmieremo 100mila euro all'anno sull'affitto della sede (mille metri quadri, ndr), il 38 per cento in meno. Spenderemo 130mila euro all'anno, invece che gli attuali 230mila. Come abbiamo fatto ad abbassare così tanto la spesa? Ci siamo seduti a un tavolo con i proprietari (Coop, ndr) e abbiamo chiesto un abbassamento alla luce del fatto che siamo passati da 13 a 7 Comuni. Lo abbiamo ottenuto, del 38 per cento. Si era parlato di comprare l'edificio ma per adesso non è nei programmi". 

"L'Unione è come l'aria - ha concluso Guidi - ti accorgi dopo un po' se non c'è. Chi esce torna indietro di 15 anni".

Gli altri aspetti del risparmio previsto dalla spending review sono stati illustrati dal sindaco di Casciana Terme Lari e delegato al bilancio dell'Unione Mirko Terreni: "Spesso siamo accusati di essere un carrozzone - ha detto - per questo voglio dare qualche numero del bilancio 2017. Avremo risparmi importanti, cioè minori costi per i Comuni e di conseguenza per i cittadini. Chiuderemo il 2016 con un risparmio di 700mila euro sul 2015. Questi soldi risparmiati ci hanno permesso di fare il tempo prolungato in una scuola di Casciana Terme Lari che rischiava di restare senza e a Capannoli di allestire aule in più per l'asilo".

Con l'uscita dei cinque Comuni "avremo due dirigenti e quattordici dipendenti in meno rispetto al gennaio 2016. Il bilancio senza gli altri cinque comuni perde due milioni di euro di lordo. Tra i soldi risparmiati anche quelli per la gestione del polo alta Valdera passato in carico al nuovo ente Parco Alta Valdera. Anche la sede di Ponsacco della Protezione civile non grava più".

Il sindaco di Pontedera Simone Millozzi ha invece sottolineato l'importanza dell'Unione, cioè di stare dentro un ente sovracomunale anche in vista della soppressione definitiva delle Province: "La nostra è una posizione unitaria. Oggi abbiamo posto le condizioni per il rilancio politico e tecnico dell'Unione. Scomparendo le provincie noi, che siamo diversi dalla città metropolitana di Firenze che è una sorta di regione nella regione, dotata di strumenti autonomi, dobbiamo fare enti che siano una specie di contraltare a quello che erano le province, non possiamo andare da soli".

L'attuale territorio dei sette Comuni conta circa 80mila persone. Millozzi ha anche aperto al Parco Alta Valdera come già aveva fatto nei giorni scorsi per il tema della metropolitana leggera che potrebbe interessare la zona che va da Pontedera a Saline, passando da Peccioli dove l'idea è nata alla fine del secolo scorso: "L'Unione vuole essere inclusiva, vogliamo tutelare tutti, dobbiamo e vogliamo collaborare con l'altra Unione (il Parco Alta Valdera, nder) perché ci sono temi che coinvolgono entrambi i territori. Come quello del versante socio sanitario". "Noi stiamo insieme - ha concluso Millozzi - per aumentare la qualità dei servizi ai cittadini".

La sindaca di Calcinaia Lucia Ciampi ha evidenziato i pregi della gestione dei servizi scolastici ed educativi dell'Unione: "Grazie al Cred Valdera abbiamo gli strumenti e l'esperienza per fare da agenzia di coordinamento anche ad altre aree limitrofe come Valdarno e Valdicecina, infatti siamo già in contatto con la zona di Volterra, questo dimostra la nostra lungimiranza".

"Noi sette - ha ripreso Ciampi - siamo convinti che il nostro disegno sia vincente, abbiamo superato i campanilismi. Il progetto ValVa ad esempio è monitorato dal Miur, si tratta di una valutazione delle scuole dell'obbligo e delle superiori. Il nostro vanto è continuare con lo spirito di solidarietà voluto dai padri fondatori dell'Unione" a rafforzare i concetti anche Ciampi ha rammentato i sopracitati esempi di Capannoli e Casciana Terme Lari.  

A sottolineare la bontà dei servizi sulla scuola offerti dall’Unione i sette sindaci hanno presentato i risultati di un questionario che è stato fatto compilare online ai cittadini che di questi servizi hanno usufruito. Su un campione di oltre 6000 utenti (cioè i genitori che attraverso internet hanno risposto alle domande del sondaggio) più dell’80 per cento ha espresso giudizi positivi sui servizi scolastici online offerti e sulle politiche sociali attuate dall’Unione. In particolare circa il 60 per cento di chi ha compilato volontariamente il questionario si è dichiarato molto soddisfatto del servizio.

Alla tavola ovale anche il sindaco di Buti e segretario provinciale del Pd Alessio Lari: "Non siamo qui a fare una difesa d'ufficio dell'Unione ma a porre l'accento sull'Unione che sarà. La nostra sfida è essere amministratori che anticipano i tempi. Un laboratorio di buone politiche con servizi vicini al cittadino".  
A chiudere il cerchio degli interventi è stato il vice dell'Unione e sindaco di Palaia Marco Gherardini: "Siamo convinti del valore aggiunto che l'Unione porta al territorio, ovvero più servizi e professionalità che non potrebbero essere nei nostri singoli Comuni". Come Millozzi anche Gherardini ha ricordato che l'Unione "tende la mano agli altri Comuni per costruire insieme la gestione di questi territori".

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Voli di Stato, Salvini: "Sempre per incontri istituzionali, non vado in vacanza come altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Cultura