QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°21° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 17 ottobre 2019

Cultura giovedì 10 settembre 2015 ore 18:45

Teatro Era, un programma con 28 spettacoli

Silvio Orlando ne "La Scuola"

Da Silvio Orlando a Sergio Rubini fino a Dario Marconcini, spazio anche ai giovani. Via il 23 settembre. Tornano gli abbonamenti



PONTEDERA — Da Silvio Orlando a Sergio Rubini, tanti i nomi di spicco. Raddoppiano gli spettacoli in programma grazie al connubio con il Teatro la Pergola. E' stata presentata questa mattina nella sala consiliare del Comune di Pontedera la prima stagione firmata dalla nuova Fondazione Teatro della Toscana, nata dall'incontro fra l'Unione del teatro sperimentale di Pontedera e La pergola di Firenze.

Sono 28 gli spettacoli in programma nella sede del Centro per la sperimentazione di Pontedera. Rispetto allo scorso anno, il numero totale è raddoppiato grazie alla fusione delle due realtà artistiche. Per l'assessore alla cultura di Pontedera Liviana Canovai il frutto di questa collaborazione "proietta la città a livello nazionale". In apertura, a confermare questa internazionalità, sarà il gruppo giapponese Mum&Gypsy, in scena il 23 settembre con la prima assoluta Il mio tempo. Different Shape.

Nomi di punta – Nella lunga lista degli ospiti spiccano attori come Silvio Orlando, Stefano Accorsi, Michele Santeramo, Sergio Rubini, Marina Massironi e Dario Marconcini. Molto atteso anche Alessio Boni, che ne I duellanti di Conrad, in programma per il 7 marzo, incarnerà gli incubi e le ossessionidi una società in rapida estinzione. Il programma dettagliato è visibile sul sito www.centroperlaricercateatrale.it

Spazio ai giovani – Da settembre a dicembre grande spazio sarà dato soprattutto a giovani e affermati gruppi come la Carrozzeria Orfeo, che ha appena ottenuto il premio Hystrio-Castel dei mondi 2015, con il nuovo lavoro Animali da bar. Gli omini porteranno in scenaLa famiglia campione. A chiudera la stagione autunnale sarà invece il progetto Dostoevskij, con Il sogno di un uomo ridicolo, diretto e interpretato da Gabriele Lavia, e L'uomo da sottosuolo di Roberto Bacci, con Massimiliano Aceti e Cacà Carvalho.

Stagione di prosa – Da gennaio ad aprile la stagione di prosa, con spettacoli in abbonamento, vede la presenza di Umberto Orsini e titoli classici rivisitati in chiave moderna, come il Decamerone di Marco Baliani con Stefano Accorsi. In prima nazionale Roberto Bacci si confronta con Lear, e con la drammaturgia di Stefano Geraci opera un minuzioso lavoro di smontaggio di Re Lear di William Shakespeare. Tra i protagonisti della scena contemporanea, Claudio Morganti interpreta insieme a Elena Bucci Recita dell'attore vecchiatto di Gianni Celati, mentrei i Motus porteranno il loro ultimo lavoro Mdlsx, con l'interpretazione di Silvia Calderoni.

Teatro e burocrazia – Nonostante il Teatro nazionale sia una realtà già operativa, manca ancora il consiglio di amministrazione, per il quale non ci sono nomine. Roberto Bacci, uno dei due direttori del Teatro, assicura che sarà formalizzato a giorni. "Probabile anche un cambiamento delle regole – informa Bacci – che al momento impediscono alle compagnie di portare fuori dai confini regionali un numero di spettacoli superiore al 20 per cento di quelli in calendario".

Novità abbonamenti – Dopo anni torna la possibilità di acquistare un abbonamento, con tariffe agevolate per otto spettacoli a scelta fra le date in calendario: si va da un minimo di 80 euro per gli studenti, a un massimo di 120 euro. Per venire incontro alle esigenze del pubblico, i prezzi degli spettacoli rimangono invariati rispetto agli anni passati. Sono previste riduzioni under 18 e over 60 per soci Unicoop Firenze e altre associazioni convenzionate, il cui elenco sarà disponibile in biglietteria al Teatro Era, e sul sito, dove è già possibile acquistare gli abbonamenti.  



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Cronaca