QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 gennaio 2020

Politica venerdì 29 novembre 2019 ore 08:30

"Risposte in tempi più lunghi? Daremo battaglia"

Buggiani e la Lega sull'ultimo consiglio comunale: "Hanno modificato il regolamento a causa delle molte interrogazioni presentate"



CALCINAIA — Marco Buggiani, capogruppo della Lega in consiglio comunale, è intervenuto per criticare ferocemente la maggioranza guidata dal sindaco Cristiano Alderigi, relativamente a quanto accaduto nell'ultimo consiglio comunale.

"Un Consiglio Comunale pesante quello di martedì 26 dicembre a Calcinaia, durante il quale la maggioranza ha approvato le modifiche al regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale dilatando così i tempi di risposta alle interrogazioni ed interpellanze, presentate dai gruppi consiliari di minoranza, ed eliminando la discussione in Consiglio per le interrogazioni ed interpellanze con richiesta di risposta scritta".

"Alderigi è stato molto chiaro nell’affermare che questa modifica al regolamento si è resa per loro necessaria a causa delle molte interrogazioni presentate dalle minoranze (nel consiglio del 26 novembre vi erano in discussione all’ordine del giorno ben 30 punti), le quali, sembrerebbe, non diano tregua agli uffici minando di fatto la possibilità di poter andare a realizzare il loro programma di governo ed andando anche a sottolineare la pretestuosità di tutte queste richieste".

"Peccato che il sindaco non si renda conto invece che tutte queste interrogazioni scaturiscano da istanze che la popolazione avanza ai consiglieri di minoranza i quali non fanno altro che rappresentare al meglio in Consiglio comunale tali istanze. Pertanto non sarà certo una modifica al regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale ad impedire di poter svolgere in pieno la nostra funzione istituzionale quindi annunciamo battaglia ancora più dura e, se dovremmo discutere in Consiglio solo le interrogazioni ed interpellanze a sola trattazione orale, ce ne faremo una ragione ed applicheremo il regolamento in modo funzionale all’espletamento delle nostre funzioni inondando gli ordini del giorno di interrogazioni ed interpellanze a sola trattazione orale".

"Pessime anche le posizioni che il sindaco ha assunto riguardo alle nostre richieste di accogliere la risoluzione europea sulla parificazione del comunismo al nazismo ed alla possibilità di intitolare una strada od una piazza ad Oriana Fallaci. Non solo ci sono stati bocciati i due ordini del giorno ma il Sindaco, in modo esplicito e senza mezzi termini, ha dichiarato che il comunismo nacque per la liberazione del popolo, sdoganando di fatto tutti gli atti di violenza, di repressione e di morte che il comunismo ha fatto, ed ancora fa, nel mondo (basti pensare all’attuale Korea del Nord). Inutile che presentino un documento dove si vuol mettere in evidenza due tipi di comunismo; sarebbe come portare un documento dove si voglia mettere in evidenza due tipi di fascismo. Così non è e ne siamo tutti ben consapevoli. Un atto questo che reputiamo molto grave".

"In merito all’intitolazione di una strada o di una piazza in onore ad Oriana Fallaci ha dichiarato pubblicamente che, questa grande scrittrice e giornalista contemporanea, non può meritarsi tanta onorificenza per aver riversato infinito odio nei confronti dell’Islam, quando tutti sappiamo invece che la Fallaci ha avuto nella sua vita esperienze di incontro col mondo islamico di grande importanza e che le hanno permesso di maturare un pensiero preciso e puntuale che ha voluto riportare ai suoi lettori. Posizioni queste di totale chiusura che indicano con precisione chirurgica verso quale direzione stia andando questa amministrazione e come si stia trascinando dietro tutta la popolazione in tale guazzabuglio".



Tag

Sardine, Santori: «Ci hanno detto che non potevamo fare una manifestazione»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Cronaca