Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Sport venerdì 27 agosto 2021 ore 15:30

La Sabatini è vicina, Tafi ricorda la sua vittoria

Tafi trionfa a Peccioli, 25 Settembre 1997 (foto Sirotti)
Tafi trionfa a Peccioli, 25 Settembre 1997 (foto Sirotti)

Nel 1997 il ciclista di Fucecchio si impose nella classica pecciolese. Tra pochi giorni interverrà alla presentazione della nuova edizione



PECCIOLI — Il ciclista di Fucecchio Andrea Tafi, oggi 55 anni, interverrà venerdì 3 Settembre al Palazzo senza Tempo di Peccioli per la presentazione della Coppa Sabatini e del Giro della Toscana.

Tafi è uno dei vincitori della classica pecciolese. Il suo trionfo risale al 1997: “La Coppa Sabatini è una gara in cui ho sempre dato il massimo. Mi è sempre piaciuta, anche perché sono toscano e sulle sue strade c’erano tanti miei tifosi”. 

In quel 1997 si corse il 25 Settembre e Tafi vinse con la maglia Mapei-GB. Andrea era andato vicino alla vittoria anche nell’edizione del 1996 in cui al culmine della salita di Peccioli s’impose Bjarne Rijs, vincitore due mesi prima del Tour de France. Primo Rijs, secondo Faresin, terzo Chiappucci e quarto Tafi: questo l’ordine d’arrivo della Sabatini 1996. 

“Da lì – ha fatto notare Andrea, nato a Fucecchio e residente a Lamporecchio – si capì che avevo molte possibilità di vincere la Sabatini. Il 1996 è stato un anno bellissimo per me; ho ottenuto sei vittorie finendo la stagione col trionfo al Giro di Lombardia”. 

Tuttavia fu molto bello anche il 1997 per il toscano della Mapei-GB. La squadra di Giorgio Squinzi alla gara di Peccioli schierò pure Johan Museeuw in maglia da campione del mondo. 

La Sabatini del 25 Settembre 1997 si risolse nel finale. “Io – ha detto Andrea – ero molto concentrato e avevo attaccato più volte, però la fuga decisiva è nata grazie ad uno scatto di Scinto, altro combattente. A lui ci siamo agganciati io, Bertolini, Rebellin e Fincato”. 

La squadra MG-Technogym aveva due corridori nel quintetto di testa, ovvero Scinto e Bertolini. Ma la superiorità numerica non fu sufficiente a vincere per gli uomini diretti da Giancarlo Ferretti. 

“Noi 5 battistrada – ha ricordato Tafi – abbiamo pedalato con decisione. Ogni fuggitivo si è impegnato al massimo per tenere elevato il ritmo. Abbiamo soprattutto badato a diventare imprendibili e poi quando si è capito che la vittoria era una partita tra di noi è iniziata la bagarre. Scinto è stato l’avversario più ostinato”. 

Nella decisiva volata di 1200 metri sulla salita conclusiva Tafi dimostrò di essere il più forte vincendo davanti a Bertolini, Rebellin, Fincato e Scinto: ”Una gioia immensa per me. La mia vittoria del ’97 sta a dimostrare che quando ami una corsa e la desideri ardentemente nel palmares qualcosa di buono arriva”. Il 25 settembre 1997 per il trionfatore della gara è anche nato il soprannome di “Gladiatore”: i suoi attacchi a sfinimento contribuirono a debilitare Bertolini e gli altri avversari in vista dello sprint in salita. “È un soprannome che gradisco immensamente, in perfetta sintonia col mio modo di correre e la mia personalità. E mi fa piacere che sia nato proprio a Peccioli”. 

Quest'anno il Giro della Toscana è in programma mercoledì 15 Settembre e il Gran Premio di Peccioli - Coppa Sabatini il 16 Settembre. Le corse compongono la challenge Memorial Alfredo Martini. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 6 i Comuni del territorio che, nelle ultime 24 ore, hanno registrato nuovi casi di positività al coronavirus. Il dettaglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Lando Desideri (Il tassista)

Domenica 28 Novembre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS