QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Politica sabato 06 agosto 2016 ore 14:14

"Unione Valdera, cronaca di una morte annunciata"

Dure parole sono arrivate dal partito di Rifondazione comunista: "In otto anni mai un bilancio, basta giocare con i soldi pubblici"



PONTEDERA — Il partito di Rifondazione comunista della Valdera ha commentato la situazione dell'Unione Valdera passati in pochi mesi da dodici a sette membri parlando di "cronaca di una morte annunciata". Rifondazione ha puntato il dito contro il Partito democratico.

"E' ormai luogo comune parlare del carrozzone dell'Unione Valdera - hanno esordito dal Prc - ma nessuno tira fuori le cifre reali di questa struttura. E' vero che paghiamo affitti fuori mercato alla Coop di Firenze? E' vero che paghiamo doppi dirigenti dei servizi al cittadino, sia nei Comuni che nell'Unione Valdera? Perché in otto anni i sindaci del P, che hanno sempre amministrato l'Unione, non hanno mai pubblicizzato chiaramente i bilanci della stessa?

Il Prc ha rivolto agli amministratori dell'ente una richiestà di "trasparenza ed onestà. Noi crediamo che sia l'ora di finirla di giocare con i soldi pubblici. Gli amministratori dell'Unione Valdera dicano ai cittadini con chiarezza quanto costa la struttura e si apra una discussione con tutta la popolazione per approfondire i programmi di sviluppo della nostra zona. A nessuno interessano le beghe interne tra il Pd di Matteo Renzi ed il Pd di Enrico Rossi".

Secondo Rifondazione sono numerosi gli aspetti negativi dell'Unione: "Il Pd ha raccontato che le Unioni dei Comuni servono a dare maggiori servizi al cittadino ed a razionalizzare la spesa pubblica, invece la vicenda dell'Unione Valdera dimostra come non solo le spese inutili sono aumentate (affitti, doppi dirigenti ecc.), ma si è anche dato il via al protagonismo più rozzo dei vari sindaci della Valdera".

"Ci domandiamo - hanno concluso - com'è possibile che il Partito Democratico che, per ora, continua a governare la gran parte della Valdera, abbia così poco rispetto dei cittadini e continui in una guerra di correnti interne in dispregio dei soldi di tutti noi".



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità