QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 11°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 22 maggio 2019

Attualità venerdì 30 gennaio 2015 ore 16:18

Unioni civili e testamento biologico in consiglio

All’interno del Comune, chi si iscriverà al registro sarà equiparato al parente prossimo del soggetto, ai fini della possibilità di assistenza



CALCINAIA — I diritti civili, la recente istituzione del registro delle unioni e il testamento biologico sono stati i temi al centro dell’ultimo consiglio comunale.

Per unioni civili si intendono i nuclei composti da due persone maggiorenni, dello stesso sesso o di sesso diverso, coabitanti basati su un vincolo affettivo inteso come reciproca assistenza morale e materiale.

“All’interno del Comune, chi si iscriverà al registro sarà equiparato al parente prossimo del soggetto con cui si è iscritto ai fini della possibilità di assistenza e, su richiesta degli interessati, sarà rilasciato un attestato di unione civile per gli usi necessari al riconoscimento di diritti e benefici previsti da atti e disposizioni dell’amministrazione comunale” spiega Andrea Nieri, consigliere e capogruppo Pd.

Che aggiunge: “Con il testamento biologico o più tecnicamente la dichiarazione anticipata di volontà, sarà possibile, nei limiti della legislazione nazionale vigente, dare disposizioni riguardo ai futuri trattamenti sanitari. Un atto che può essere revocato dal firmatario in qualsiasi momento e che può prevedere l’indicazione di una persona di fiducia, alla quale affidare scelte che l’interessato non è più in grado di assumere”.

Il testamento biologico è una semplice opportunità, della quale ci si potrà avvalere o meno, nella prospettiva, di restituire all’individuo la “sovranità su di sé e sul proprio corpo”.

“Calcinaia ha aderito all’analogo registro provinciale fin dal 2011 ma da oggi i cittadini saranno agevolati potendo depositare la dichiarazione direttamente all’ufficio anagrafe”, conclude l’esponente Pd.

Sempre nel corso della seduta dell’ultimo consiglio comunale è stato approvato il programma degli impianti di radiocomunicazione.

Tra i primi Comuni del circondario, Calcinaia emana un piano che, affidandosi a una società altamente specializzata nel settore, obbligherà le compagnie telefoniche a impiegare le migliori tecnologie esistenti nell’installazione dei nuovi impianti. Saranno inoltre regolamentate le aree pubbliche di installazione, ottimizzando le esigenze di telecomunicazione di ultima generazione, minimizzando l’impatto paesaggistico e soprattutto l’inquinamento elettromagnetico.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità