QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Attualità martedì 19 novembre 2019 ore 18:30

"Avanti con i sabato di chiusura in via I° Maggio"

Il vicesindaco e assessore al commercio ha avuto un incontro con Conferesercenti che esprime dubbi mentre Confcommercio è d'accordo



PONTEDERA — Dopo l'allarme rosso, ora revocato dopo ore e ore di grande preoccupazione, è ripreso stamani, martedì, pur sotto la pioggia intermittente, l'operazione Natale illuminato e verde. Ma resta aperta la questione dei tre sabati di chiusura pomeridiana di via Primo Maggio e via Saffi lanciati dall'amministrazione comunale e approvati da Confcommercio mentre Confesercenti ha qualche problema. E proprio da Confesercenti arriva una risposta contraria.

"Andiamo avanti col nostro programma - ha detto il vicesindaco e assessore al commercio Alessandro Puccinelli al termine di un incontro proprio con la Confesercenti - anche se abbiamo ascoltato le proposte alternative". Come disse Claudio del Sarto di Confesercenti nell'incontro plenario con i commercianti, i negozianti di quella zona molto attiva tra piazza Belfiore e piazza Cavour non sarebbero tutti d'accordo sulla stessa linea, una situazione dunque non facile da risolvere accontentando tutti.
Non ha invece remore Confcommercio che conferma un si deciso alla pedonalizzazione. " Confcommercio riprende e fa propria la proposta lanciata dal sindaco Matteo Franconi e dal vicesindaco Alessandro Puccinelli nel corso dell'ultima riunione con i commercianti: via I maggio off limits ai veicoli nei tre sabati pomeriggio antecedenti il Natale".
"Abbiamo consultato i commercianti di via I Maggio ed è emerso un giudizio molto favorevole su questa proposta che ha un carattere assolutamente sperimentale ed è valida per un periodo molto limitato nel tempo – commentano Mickey Condelli e Valentina Savi, rispettivamente presidente e la responsabile territoriale di Confcommercio Pontedera - perché le festività natalizie rappresentano un momento particolare e privilegiato nel corso dell'anno, in cui la propensione agli acquisti è massima. L'atmosfera, le luci, gli eventi, più tempo libero consentono anche una fruizione diversa e meno frenetica della città e sulla scia dei commercianti di via I Maggio, il nostro parere è favorevole a questa sperimentazione”.

"Su via I Maggio recentemente si sono registrate diverse nuove aperture di negozi - continuano i rappresentanti di Confcommercio  - e la via si caratterizza sempre più per una vocazione commerciale che merita il necessario rilancio e la dovuta valorizzazione per clienti e cittadini. Con questa proposta sperimentale si arriva per di più a realizzare un naturale prolungamento dell'area pedonale che unisce Corso Matteotti direttamente a piazza Belfiore, esaltando ancora di più la passeggiata dello shopping in centro, enfatizzata ulteriormente dalla presenza vivace dell'illuminazione natalizia. Illuminazione totalmente a carico dell'amministrazione comunale, che ringraziamo per l'impegno finanziario dimostrato, e che quest'anno è stata ancora ampliata illuminando integralmente tutta via Roma, tutta via I Maggio e tutto il Viale Italia”.

“Abbiamo ascoltato le preoccupazioni dei commercianti di via Saffi e via Primo Maggio sul progetto di pedonalizzazione proposto dal sindaco Franconi in via sperimentale per i primi tre sabati di dicembre. Una preoccupazione che condividiamo che abbiamo espresso con una proposta alternativa al vicesindaco Alessandro Puccinelli”, ha spiegato Confesercenti, che ha aggiunto che "Sul progetto di pedonalizzazione è mancato il confronto visto che l’annuncio è stato dato dal sindaco Franconi nel corso di una assemblea su tutt’altro argomento senza alcuna preventiva concertazione con le associazioni. Noi apprezziamo il lavoro del primo cittadino, ad esempio per l’illuminazione natalizia che quest’anno si allarga a tutta l’area commerciale e totalmente a carico del Comune, ma in questo caso forse doveva avvenire un passaggio preventivo prima della decisione finale”. 

Secondo i commercianti di via Saffi e via Primo Maggio i tre sabato di dicembre che precedono il Natale sono un periodo talmente fondamentale per il commercio che non si può rischiare con esperimenti.

Per questo – dice il coordinatore Valdera di Confesercenti Toscana Nord – chiediamo all’amministrazione comunale di spalmare questa sperimentazione su tre mesi, con un sabato a dicembre, uno a gennaio ed uno a febbraio. Sarà in questo caso un test valido abbracciando infatti periodi diversi e soprattutto non facendo fare un passo nel vuoto ai commercianti”.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca