QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°24° 
Domani 15°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 28 maggio 2017

RACCONTARE DI GUSTO — il Blog di Rubina Rovini

Rubina Rovini

Sono cresciuta in Toscana con mamma pugliese, amante della buona tavola e dei piatti tipici della tradizione. E' stata lei che mi ha insegnato, insieme a mia nonna, i segreti e le ricette a cui sono affettivamente più legata. Scrive di cucina dal 2006, ex ballerina classica e patita del fitness, ha partecipato a MasterChef 2015-16

Palamita? Sì, grazie

di Rubina Rovini - venerdì 24 giugno 2016 ore 13:11

La Palamita, chiamato anche Sarda sarda, è un pesce molto simile ai tonni o agli sgombri, ed è diffuso nel Mar Mediterraneo. La sua carne si presta benissimo a cotture delicate come quelle al cartoccio. Proprio per questo motivo, una prima ricetta riguardante questo pesce azzurro è 

LA PALAMITA AL CARTOCCIO CON POMODORINI.

  • Gli ingredienti per 4 persone sono: 
  • 700 gr di palamita, 
  • 0,3 gr di pepe, 
  • 3 gr di rosmarino, 
  • 180 gr di pomodori datterini, 
  • 3 gr di olio, 
  • 6gr di sale 
  • 25 gr di limoni non trattati.

Innanzitutto, allora, bisogna lavare e dividere i pomodorini in due parti, poi occorre creare tante piccole fettine con i limoni.
Quindi, è necessario tagliare ed eviscerare la palamita e dopo lavarla bene con l’acqua. Poi, il ventre del pesce va pepato e salato, e riempito con piccoli pezzi di aglio, con il rosmarino e le fettine di limone.
Ora, al centro di una carta forno bisogna adagiare la palamita così preparata, circondata dai pomodorini.

Allora, serve chiudere la carta forno con dello spago, riporre il cartoccio su di una leccarda e cuocere la palamita nel forno preriscaldato a 200 gradi centigradi, per 25 minuti. Dunque, recuperate la palamita dal forno e servitela sulla carta forno con i pomodorini.

Un’altra ricetta riguardante questo pesce è anche
LA PALAMITA CON SPAGHETTI E CREMA DI MELANZANE GRIGLIATE.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • una palamita di circa 500 grammi
  • 320 grammi di spaghetti
  • un mazzo di basilico
  • sale
  • peperoncino e olio extravergine quanto basta
  • un cucchiaio con pistacchio tostato
  • 10 fette di melanzane di color viola, dallo spessore di 2 cm.

Allora, bisogna prendere la palamita e ricavarne dei filetti spellati e senza spine. In contemporanea, è necessario arrostire le fette di melanzana e condirle con basilico, peperoncino, sale, scorza di limone e olio. Il composto in questione deve essere frullato, in modo da ottenere una crema.
In una padella con olio, è necessario dunque scottare i filetti di palamita per circa 1 minuto. Nel frattempo, in una pentola, con acqua salata, si deve cuocere la pasta. Ancora al dente, si deve versare la pasta in una padella con la crema di melanzane e amalgamare il tutto per 2 minuti. Infine, è necessario servire la pasta con il pistacchio, il peperoncino, il basilico e la palamita.

Un’altra ricetta, infine, è

RAVIOLI RIPIENI DI PALAMITA CON PATATE E RAPE ROSSE.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • 2 uova,
  • una palamita da 500 grammi, 
  • 200 gr di farina, 
  • 2 germogli di basilico, 
  • un mazzetto di prezzemolo, 
  • olio e sale quanto basta, 
  • 250 gr di patate lesse
  • un bicchiere di brodo di pesce.

Si devono ottenere dei tocchetti di palamita, dopo averla spinata e sfilettata. In un robot da cucina, versate la farina e le uova e iniziate ad impastare. Fate riposare il composto in una pellicola, e fate scottare la palamita per un minuto in una padella antiaderente, sminuzzando il pesce cotto. Ora, è necessario stendere il composto di pasta e ricavare da essa dei ravioli a forma di mezzaluna, con al centro una pallina di palamita sminuzzata. Frullate le rape e le patate e create una salsa. Quindi, cuocete, in una padella, la pasta e riponete i ravioli di palamita sulla salsa di patate e rape, con sopra il prezzemolo e un poco di olio.

Rubina Rovini

Articoli dal Blog “Raccontare di Gusto” di Rubina Rovini