QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°27° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 26 maggio 2016

RACCONTARE DI GUSTO — il Blog di Rubina Rovini

Rubina Rovini

Sono cresciuta in Toscana con mamma pugliese, amante della buona tavola e dei piatti tipici della tradizione. E' stata lei che mi ha insegnato, insieme a mia nonna, i segreti e le ricette a cui sono affettivamente più legata. Scrive di cucina dal 2006, ex ballerina classica e patita del fitness, ha partecipato a MasterChef 2015-16

Plumcake banana e cocco

di Rubina Rovini - venerdì 17 ottobre 2014 ore 08:00

Recentemente ho letto un libro, a dir poco illuminante, sulla cucina naturista.

Mi è stato regalato da un'amica, per il mio ultimo compleanno.

Estremizza, in alcuni casi, concetti secondo cui alcuni vegetali da noi comunemente utilizzati, possono essere dannosi per il nostro organismo.

Un'altra peculiarità di questo libro è, fin dalle prime pagine, quella di far guerra spietata alla carne.

Personalmente sono piuttosto d'accordo, ma non essendo vegetariana, apprezzo ogni tanto un buon filetto o un arrosto fatto come si deve.

Pesando e mettendo in pratica nella giusta misura, come dal mio punto di vista sarebbe sempre giusto fare, le indicazioni di questo preziosissimo libro, si possono trarre degli spunti molto interessanti oltre che salutari.

Una volta terminata la sezione relativa alle caratteristiche di ogni singolo alimento e delle abitudini alimentari da rispettare per una vita sana e longeva (se fossi stata un uomo sarebbe scattato il mescolamento delle biglie della tombola!), inizia una parte in cui vengono descritte e spiegate una serie di ricette, rispettando appieno i principi salutisti e naturisti del capitolo precedente.

Ho rielaborato ed adattato ai miei gusti una delle ricette di questa enciclopedia, con notevole successo.

Ho utilizzato lievito chimico, a cui viene fatta la guerra dai naturisti, e sostituito l'olio di oliva, secondo me un tantino pesante per un dolce, con l'olio di semi, che sempre i soliti aborrono per il contenuto di dubbia provenienza.

La cucina moderna, un po' naturista ma anche un po' pratica, si adatta alla vita frenetica che quasi tutti abbiamo, cercando di non sacrificare la salute, ma preservando la praticità e il gusto che tutti cerchiamo.

Questa soluzione è ottima per una colazione sana, ma allo stesso tempo gustosa e nutriente.

Ingredienti:

  • 200 gr banane mature
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco (io magro)
  • 50 gr olio di semi
  • 100 gr miele millefiori
  • 100 gr farina
  • 100 cocco disidratato
  • 50 gr di crusca di avena
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di fiocchi di avena

Frullate le banane e versatele in una ciotola capiente.

Aggiungete le uova, il miele e sbattete il composto con le fruste.

Successivamente incorporate la farina, la crusca di avena, il cocco e l'olio, continuando a mescolare.

Aggiungete lo yogurt e il lievito, amalgamando il tutto e formando un composto rustico ma omogeneo.

Oliate uno stampo da plumcake, versatevi il composto e cospargete con i fiocchi d'avena e lo zucchero di canna.

Infornate a 180° per 45 minuti, sul piano basso del forno.

Lasciate raffreddare prima di sformare il dolce.

Rubina Rovini

Articoli dal Blog “Raccontare di Gusto” di Rubina Rovini

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Lavoro