QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°30° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 giugno 2016

RACCOLTE & PAESAGGI — il Blog di Marco Celati

Marco Celati

MARCO CELATI vive e lavora in Valdera. Ama scrivere e dipingere e si definisce così: “Non sono un poeta, ma solo uno che scrive poesie. Non sono nemmeno uno scrittore, ma solo uno che scrive”.

Poesie e racconti

di Marco Celati - lunedì 16 marzo 2015 ore 11:30

Mi chiamo Marco Celati, sono nato a Pontedera, in Valdera e sono stato qui: "un paese ci vuole...Un paese vuol dire non essere soli". Sono un sessantenne, mi piace scrivere e non ho mai smesso di farlo. A volte anche dipingere. Ho raccolto cose scritte tempo fa, in anni più giovani e cose più recenti. Non sono un poeta, ma solo uno che scrive poesie. Non sono nemmeno uno scrittore, ma solo uno che scrive. La poesia, la prosa sono letteratura. I miei autori preferiti sono Montale, Luzi, Fortini, Caproni, Pavese, Tabucchi, Pessoa, ne elenco alcuni, in ordine sparso. Loro ed altri ovviamente, sono letteratura. Il mio modo di scrivere si traduce in una prosa poetica o in una poesia prosastica: di cuore e di testa, soggettivo e oggettivo, intimista e civile, non so se piacerà a qualcuno. Francamente me ne infischio. Scrivo per mio piacere e per mia cura. Cerco di sentire lo spirito del tempo, ma non riesco quasi mai a comprenderlo. Non amo i sentimentalisti crepuscolari o i laudatores temporis acti, "non so più quel che volli o mi fu imposto" e ignoro "se il fuoco oltre la fiamma brucia ancora", però gli anni sono passati e il tempo a volte è un galantuomo, spesso un macellaio e crescendo s'impara un bel niente. Sono stato impegnato, ho fatto altre cose: alcune di cui andar fiero, altre no, come tutti. Non ho voglia necessariamente di pubblicare: oggi si scrive troppo e si legge poco e anch'io, purtroppo, non mi sottraggo a questo vizio. E poi tutta quella carta, nemmeno riciclata, nemmeno prodotta da foreste controllate...Ho sentito semplicemente il bisogno di sapere che qualcuno possa leggere queste cose. Vanitas vanitatis et omnia vanitas, ma che sarà mai...In fondo "abbiamo fatto del nostro meglio per peggiorare il mondo" e alla fine "la poesia non muta nulla. Nulla è sicuro, ma scrivi".

Il titolo è "Raccolte & Paesaggi", come "Fatti & Idee" o "Cavalli & Segugi". Buona lettura.

------------------------


IL TEMPO

Il tempo non per tutti è lo stesso: un africano

dopo un'ora di attesa, voi avete l'orologio,

noi abbiamo il tempo in Africa, mi disse.

Se il tempo misura il progresso o la durata,

lo spazio e la velocità del divenire

non lo so, se Achille raggiungerà mai

la tartaruga e se i gemelli, divisi

da un viaggio interstellare, avranno

età diverse è presto per saperlo

o forse no e in fisica il tempo non esiste.

Siamo noi che siamo stati e che saremo

e percepiamo il moto e l'intervallo

e il tempo interminabile che tedia

o il breve attimo irripetibile che sfugge:

dipende da te, da me, da noi, dal senso

di essere e non essere, dal paradosso

di nascere e morire: il tempo ci è dato

e tolto, ci è imposto, accade o si è voluto.

Io per me circondo la casa di orologi:

battono discordanti, non segnano

lo stesso tempo, danno al mio ritardo

meno certezza e gravità.

Febbraio 2015

Marco Celati

Articoli dal Blog “Raccolte & Paesaggi” di Marco Celati